Le nostre grappe sono selezionate in base alle vinacce, come il nebbiolo, e la grappa viene fatta maturare per alcuni mesi in barrique e quindi affinata in bottiglia. I caratteri organolettici cambiano per il colore e il profumo, che evidenzia la personalità delle uve e determina il gusto e la struttura. Tutta la nostra grappa è imbottigliata nell’originale bottiglia Albeisa (di Alba), voluta dai produttori albesi agli inizi del 1700, per contraddistinguere i loro vini dagli altri. Poche bottiglie al mondo identificano immediatamente una zona e i suoi vini e l’Albeisa, con la sua forma unica, è una di queste, esempio di successo ed espressione di un territorio straordinario come quello di Langa e Roero. La nostra grappa è espressione del territorio, che si distingue per la sua rinomata produzione vinicola, celebre in tutto il mondo, ed i nostri prodotti gastronomici, come il tartufo bianco d’Alba, per il quale ogni anno si tiene una fiera appositamente dedicata che richiama numerosi visitatori da tutto il mondo. L’ambiente unico, la cultura, la storia e l’arte, insieme all’enogastronomia hanno permesso alle Langhe l’entrata, nel 2014, tra i beni naturali protetti dall’UNESCO.

La grappa si definisce bianca quando, terminata la distillazione, viene travasata in recipienti di acciaio o vetro. Questa tipologia di grappa non subisce alcun affinamento in legno, motivo per cui porta con sé solo degli aromi derivanti dal vitigno utilizzato in partenza. È incolore e trasparente, con un profumo delicato di vinaccia, fruttato e con un gusto secco. La degustazione di una grappa bianca esprime al meglio il modo di lavorare del distillatore e la sua abilità.

I piemontesi chiamano la Grappa col nome dialettale “Branda”. Il Piemonte gode di un’antica tradizione distillatoria, grazie anche all’enorme patrimonio dei suoi vigneti che offrono vinacce pregiate da uve a bacca rossa come Nebbiolo, Dolcetto, Barbera, ma anche bianche quali Moscato Bianco, Arneis, Erbaluce. Alla Distilleria Castelli viene prodotta solamente da una precisa selezione delle vinacce e nelle migliori annate.

Questa tipologia risale all’epoca degli alchimisti i quali con il processo di distillazione di erbe ed alcool ottenevano una medicina che esaltava le proprietà curative ed organolettiche dell’erba medicinale, mantenendo un gusto gradevole. Oggi tale finalità curativa si è persa ma la grappa aromatizzata non ha perso il suo fascino. L’aromatizzazione può avvenire con: erbe aromatiche, officinali, frutta, radici oppure essenze vegetali.

La grappa gialla o lievemente ambrata si ottiene lasciando la suddetta in barrique di legno. Per questo la colorazione può essere più o meno intensa. Le botti sono state scelte di dimensioni ridotte per seguire in modo più minuzioso i cambiamenti di colore e olfattivi. Con questa elaborazione la grappa assume un gradevole retrogusto di caramello salato.

Scopri l’e-commerce dedicato alla vendita dei nostri prodotti!

A BREVE ONLINE